mercoledì 30 settembre 2009

Migrazioni

Quando arriva settembre i turisti abbandonano le zone di villeggiatura mentre le zanzare, purtroppo, restano.

lunedì 28 settembre 2009

Children's Wind Cup

Secondo gli organizzatori avrebbe dovuto essere un'iniziativa di pura beneficenza, un fine settimana di solidarieta con l'Associazione Bambino Emopatico, ma noi li abbiamo convinti a fare una regata vera, almeno al sabato, poi domenica ci saremmo resi disponibili a scarrozzare i bimbi sulle onde.
La barca sabato mattina non era ancora pronta: una piccola crepa vicino alle lande delle sartie si era riaperta, facendo inzuppare e marcire il legno del sandwich, in settimana il pezzo di legno era stato sostituito e ripristinata la resinatura sottostante, però c'era ancora da fissare tutta la ferramenta. L'operazione è andata per le lunghe a causa di alcuni imprevisti e ci siamo ritrovati a varare la barca in netto ritardo sulla tabella di marcia. Corsa spasmodica con sistemazione delle ultime attrezzature quando si era già in navigazione per arrivare in zona partenza entro l'una del pomeriggio. Ci siamo anche riusciti, peccato che a quel punto non ci fosse vento e che la partenza sia stata rimandata: in pratica abbiamo fatto tutto di corsa per ritrovarci a dondolare fuori dal porto nuovo di Bogliaco.
Con calma, molta calma, l'aria ha cominciato a muoversi verso le due e mezza. Con calma, molta calma, il campo di gara è stato posizionato e con calma, molta calma, verso le tre sono iniziate le procedure di partenza.
Equipaggio notevolmente rimaneggiato: Bubi al timone, Anna tailer, Annibale alle volanti e io a prua. Forse è per quello che abbiamo fatto una prima bolina ottima, tenendo il passo dei migliori, anche se preferisco sperare, Bubi non me ne voglia, che grossa parte del miglioramento fosse dovuto alle vele nuove. Primo lato di poppa sufficiente: perdiamo qualche metro ma nessuna posizione, secondo lato di bolina monobordo perchè il vento è girato (e già il campo non era drittissimo neppure prima), seconda poppa DISASTROSA. No, disastrosa non rende l'idea: sembrava avessimo il freno a mano tirato. Finito ottavi, vale a dire penultimi.
L'unica consolazione è che abbiamo ampi spazi di miglioramento.
Domenica bella festa con i bimbi, peccato solo che il vento non si sia fatto nè vedere nè sentire.

Autocoscienza

Il pandino deve aver capito che si trattava del suo ultimo viaggio e ha deciso di lasciarmi a piedi...

martedì 22 settembre 2009

Epifanie

Cazzo, ho comprato un suv!

venerdì 18 settembre 2009

Money

Non sempre i soldi aggiustano tutto: se non riuscite a fare la cacca, comprarla già fatta non risolverà il vostro problema.

mercoledì 16 settembre 2009

martedì 15 settembre 2009

Putine

I vicini di casa veneti non fraintendano, non sto parlando di ragazze.
Le "putine", nella parlata del basso gardesano bresciano, sono i germogli dei papaveri raccolti in primavera quando, secondo la saggezza popolare, "ogni erba è buona".
Possono essere servite come contorno lessate e ripassate in padella con burro e formaggio grattuggiato, il sapore ricorda quello dello spinacio ma sono decisamente più buone. Soprattutto se avete a disposizione una mamma (o altro parente con molto tempo a disposizione) che le raccolga, le cernisca, le pulisca e le lessi, perchè è una lavorata pazzesca, anche perchè, come tutte le verdure, il loro volume diminuisce drammaticamente dopo la cottura

lunedì 14 settembre 2009

Cioccolato

Avevo voglia di cioccolato bianco con le nocciole intere, al supermercato non c'era, così ho comprato il cioccolato al latte con le nocciole intere, ma non mi ha dato la stessa soddisfazione.
Quando si prende qualcosa per puro sfizio bisognerebbe avere il coraggio di rinunciare se non si trova esattamente ciò che si sta cercando.

venerdì 11 settembre 2009

Natale fuori stagione

Ho appena ritirato dal velaio il mio primo paio di vele nuove. Mi sento come un bambino in attesa di aprire i pacchetti che stanno sotto l'albero.

giovedì 10 settembre 2009

mercoledì 9 settembre 2009

Festa

Oggi è il mio onomastico, e nemmeno me lo ricordavo...

martedì 8 settembre 2009

Malanni di stagione

L'estate sta finendo (e un anno se ne va / sto diventando grande / lo sai che non mi va) e tra breve arriveranno i primi freddi.
Quest'anno è prevista l'invasione della nuova influenza, chiamata indifferentemente "suina", "a" o "H1N1", tanto per rendere le cose più trasparenti. Grande confusione regna anche sui dati relativi alla mortalità di questo virus: si va da un allarmante 10% del Brasile ad un 0,4% dell'Australia, fino a un consolante 0% della Germania (a fronte di oltre sedicimila casi accertati) (i dati sono stati presi da qui).
A mio avviso (anche se non sono un medico) mi sembra che sia stato fatto un eccessivo clamore intorno ad un fenomeno tutto sommato poco preoccupante, e qualche volta mi viene pure il sospetto che venga utilizzato per contrabbandare provvedimenti bacchettoni.

lunedì 7 settembre 2009

Etologia

Per una serie di ragioni che sarebbe forse troppo lungo elencare qui, mi trovo ad ospitare una coppia di conigli.
Non mi era mai capitato di avere a che fare con animali del genere, se non in alcune lontane visite a qualche cascina, dove erano tenuti in strette gabbie in attesa di trasformarsi in spezzatini e questa è la prima volta che ho occasione di osservarli in una sorta di "libertà".
Sono animali timidi e curiosissimi, con metodo e con cautela esplorano tutto l'ambiente che li circonda a piccole tappe. Possiedono una strana forma di tenacia incostante: una volta che ho messo un ostacolo per ipedire loro di infilarsi in uno spazio molto angusto dal quale sarebbe stato difficile recuperarli, si sono scavati un passaggio sotterraneo, ma non in un'unica tornata: lavoravano un po', poi si dedicavano ad altro, poi ricominciavano e così via, fino a quando sono riusciti a passare di nuovo.
Eccoli qui: Lola e Romeo









sabato 5 settembre 2009

Centomiglia





video

Il comitato organizzatore ha rimandato la partenza di un'ora.

Noi l'abbiamo rimandata all'anno prossimo :(

venerdì 4 settembre 2009

Caramella bis

Partenza:


Dopo un'ora e un quarto:


Dopo due ore e mezza (sì, lo so, l'ho abbandonata un attimo ed è traboccata):


Dopo tre ore e mezza:


Dopo circa cinque ore è finita:


Raffreddamento:


Sezionamento:


Confezionamento:


giovedì 3 settembre 2009

Coniugatio

Julie de Corrençon, compagna di Benjamin Malaussène nella imperdibile saga creata da Daniel Pennac, ritiene che i migliori amanti siano gli ultimi rappresentanti delle popolazioni primitive, o i rivoluzionari nel giorno della vittoria, perchè sono gli unici che scopano all'indicativo presente. Trombano per il qui e l'adesso, senza altri pensieri o distrazioni.
Beh, certo. E' un pensiero condivisibile: qualsiasi altro tempo o modo verbale può essere assai molesto.
Ci sono quelli che scopano all'infinito, e per quanto all'inizio possa sembrare interessante alla fine annoia. C'è ci scopa al passato, perchè era meglio, oppure al futuro perchè spera di ottenere qualcosa dalla prestazione.
C'è chi scopa al condizionale, o, meglio, non scopa mai, perchè scoperebbe se...
C'è chi scopa al gerundio, osservandosi mentre lo fa, probabilmente sono quelli che si filmano per poi mettere il video in rete; ci sono i feticisti che scopano al congiuntivo, in modo cerebrale e con gran dispendio di gadget erotici; e la sola idea di scopare all'imperativo è totalmente aberrante.
Sì, l'indicativo presente è decisamente il modo e il tempo migliore.