giovedì 20 maggio 2010

Scala mobile

Non intendo parlare del vecchio meccanismo che, in modo automatico, adeguava le retribuzioni secondo l'andamento dell'inflazione. Per altro è uno strumento così antico che con ogni probabilità è stato completamente dimenticato, rendendo questo disclaimer assolutamente inutile.
Vorrei, invece, attirare la vostra attenzione sulle scale mobili vere e proprie, quelle che servono a passare da un piano all'altro di un edificio senza necessità di sforzi muscolari. Sono abbastanza vecchie anche loro (il loro brevetto risale al 1892), ma, a differenza di quelle di cui abbiamo parlato all'inizio, sono ancora in uso. Potremmo anzi dire che la loro diffusione sia aumentata: per quanto io ricordi, in passato erano usate solo "in salita", mentre oggi è abbastanza frequente trovarne anche "in discesa". Recentemente si è affermata anche la variante a "tappeto mobile", più adatta al trasporto dei carrelli della spesa, anche questa quasi sempre installata in coppia, un lato per la salita e l'altro per la discesa.
Entrambe i modelli (a scala e a tappeto) sono generalmente corredati di un corrimano che si muove in sincrono.
O, meglio, dovrebbe muoversi in sincrono. In tutte le strutture da me utilizzate la velocità del corrimano era diversa da quella della scala-tappeto. La cosa in sè non sarebbe strana, è assai difficile che due cose possano muoversi alla stessa velocità (potremmo quasi dire che ciò sia impossibile, se utilizziamo un livello di tolleranza sufficientemente basso), ciò che è strano è che è sempre il corrimano ad essere il più veloce. Se fosse una cosa casuale dovremmo attenderci una distribuzione grossomodo equa tra gli impianti in cui è più veloce il corrimano e quelli in cui è più veloce la scala, dato che così non risulta, è assai probabile che la cosa non sia casuale, ma sia deliberatamente impostata.
Ecco: qualcuno saprebbe dire il perchè?

9 commenti:

  1. Sai che non lo ho mai notato....provvederò !!! :)

    RispondiElimina
  2. Per dare l'impressione a chi sta sulla scala e normalmente si appoggia al corrimano, che il percorso stia già per finire :) Io le odio le scale mobili, ci sono caduta da piccola e ho il trauma da scala mobile :)

    RispondiElimina
  3. Trasmissione del moto a cinghie, con il corrimano che slitta di meno rispetto al tappeto?
    Prova a misurare la differenza di velocità a vuoto e a carico ... ok ci vado da solo

    RispondiElimina
  4. non ho capito niente! il che potrebbe essere anche normale...:)) L'ho usata recentemente, quella in discesa col carrello strapieno, non ho notato alcunchè di strano perchè badavo a tenere il carrello che se fosse scivolato (non dovrebbe succedere penso sia brevettato anche l'antiscivolo) avrebbe travolto un pò di persone.... M.

    RispondiElimina
  5. non ne ho idea... se vuoi fare prove varie ti consiglio Perugia: un sacco di scale mobili a cielo aperto per raggiungere la cima della citta`.:-)) ciao Anna

    RispondiElimina
  6. uf... non mi siete di nessun aiuto...

    RispondiElimina
  7. A causa delle leggere oscillazioni del tappeto o delle scale non si gode di equilibrio perfetto. Il corrimano più veloce assicura una presa anteriore al resto del corpo per mantenere l'equilibrio. Che te ne sembra?

    RispondiElimina