domenica 2 maggio 2010

Regata del 1° Maggio

Il programma prevedeva di trasferire la barca venerdì, per poi farsi in tranquillità i due giorni di regata, ma i programmi sono lì apposta per essere stravolti, per cui ci siamo ritrovati, sabato mattina, il pargolo ed io, a portare la barca dal porto di Toscolano al circolo di Brenzone.
Il lago di Garda è grande, quando la nebbia nasconde la sponda opposta sembra ancora più grande (qualcuno dice che è bello perchè sembra quasi un mare, ma a me non sembra gentile nei suoi confronti dire che è bello perchè qualche volta somiglia a qualcos'altro), il gps non ce l'abbiamo, però a destinazione arriviamo comunque. Espletiamo le ultime formalità dell'iscrizione e siamo pronti a partire.
Il cielo, soprattutto la nebbia persistente, non facevano sperare in un pomeriggio ventoso, ma l'aria è arrivata con generosità, e siamo riusciti a disputare due prove.
Disastrose, per altro.
Nella prima abbiamo perso una scotta dello spi, il quale, lasciato libero, ha pensato bene di avvoltolarsi allo strallo. Ora che abbiamo rimediato al disastro la boa di poppa era indietro di svariate decine di metri, e l'ultimo posto saldamente in mano nostra.
Nella seconda abbiamo sbagliato una lay line e abbiamo ritardato troppo un'ammainata di spi, fortunatamente tutte queste prodezze sono state annullate da un simpatico ocs in partenza (per i lettori non nauticamente smaliziati: significa che eravamo partiti troppo presto, in anticipo rispetto al segnale, e quindi automaticamente squalificati).
Non siamo riusciti a piazzarci all'ultimo posto solo perchè i ragazzi di Lestofunte hanno avuto problemi alle sartie volanti e non hanno completato nemmeno una prova.
Altre due prove sarebbero state previste per domenica, ma il vento non ha collaborato gran chè. Oddio: noi siamo usciti lo stesso, e abbiamo navigato per tre ore, a tutte le andature, senza che la barca si fermasse mai, per quanto ci riguardava il vento sarebbe stato sufficiente a far partire le regate, ma evidentemente il comitato era di avviso diverso.
Però lo ringraziamo di averci mandato a casa quando ha cominciato a piovere.

4 commenti:

  1. il lago di garda è molto bello oltre che grande, non ci ho mai navigato, ma leggendo le tue imprese credo che un giretto quantomeno in traghetto lo farò....

    RispondiElimina
  2. beh, non è mica la stessa cosa...

    RispondiElimina
  3. non sono previsti i remi quando non c'è vento? :) m.

    RispondiElimina