domenica 14 febbraio 2010

Winter cup, the final (Regata di San Valentino)

I velisti scalcinati si riconoscono per molte cose.
Ad esempio non vanno a leggere le istruzioni di regata, per cui non sanno come si svolgeranno le procedure di partenza, poi non riempiono il serbatoio del fuoribordo e quindi, quando quello muore di fame, non riescono a dargli da mangiare perchè la barca salta sulle ondone.
Arrivati nei pressi della partenza, e in imminenza della stessa, può succedere che debbano fare una capatina in porto per sbarcare un membro dell'equipaggio gia stremato dal freddo, dagli spruzzi e dal moto ondoso; per uscire dal porto quando ormai le altre barche sono lanciate sulla linea di partenza.
Poi però capita anche di incrociare dei compagni di classe che, tristi e a secco di vele, tornano verso casa perchè gli si è sciolto il nodo della drizza di randa e la marrana si è sfilata dall'albero, poco dopo si avvedono che un altro equipaggio è in mesta contemplazione della propria randa, lacerata dall'inferitura alla ralinga, e così i nostri scalcinati, balzellando sulle onde e troppo timorosi per issare lo spi nelle andature portanti, si ritrovano terzi alla fine della prima prova.
Per non smentirsi sbagliano anche la partenza della seconda prova, questa volta senza nessuna giustificazione plausibile, ma alla fine del primo lato di bolina incrociano Wanderfun, con la bandiera di protesta sventolante e la murata sfondata al giardinetto. Zitti zitti, e applicando la stessa tattica conservativa della prova precedente, chiudono al secondo posto (miglior risultato di sempre).
La prossima regata imbarchiamo anche qualche siluro, chissà che non si riesca ad arrivare primi, una volta o l'altra...

9 commenti:

  1. bhe, ma come fanno a lamentarsi se una marrana si sfila dall'albero, del resto è marrana, è la sua natura! buon lunedì!:)

    RispondiElimina
  2. blue: sì, ma non dovrebbe essere marrana, è quello il problema... buon lunedì?!?!?!

    RispondiElimina
  3. Sì, avrei dovuto forse scrivere buon inizio settimana o buona giornata o buon san faustino o magari buon carnevale in anticipo, però a me piace essere originale :PPP:)). E poi lunedì è di solito una giornata talmente difficile che è sempre meglio propiziarselo.

    RispondiElimina
  4. ah, ok. allora buon lunedì a te :)

    RispondiElimina
  5. Anche un cornetto, un po' di aglio, un pesce nero che ne so ... mi sa che tutto può esservi utile :)
    In ogni caso, complimenti!

    RispondiElimina
  6. cornetti? l'ultima volta avevamo imbarcato delle ciambelle, dici che fa lo stesso?

    RispondiElimina
  7. Questa del siluro mi pare proprio una ottima idea...;)))CD

    RispondiElimina
  8. sogno: non saprei, comunque erano buone, e anche se non era merito loro è stata un'ottima idea portarle :)
    carpe: credo proprio sia l'unica :)

    RispondiElimina